Ho scaricato dal vostro portale Geoscopio-Cartoteca un pacchetto relativo ad un'immagine Ortofotorettificata (OFC) a scala 1:2.000. Osservandola con il mio software di visualizzazione noto in alcune parti di essa delle zone schiarite che sembrano essere dei difetti. Quale potrebbe essere la causa ?

 


Premesso che le immagini disponibili in scarico sono usualmente nel formato TIF e che tale formato, come altri formati evoluti, consente di ospitare immagini con più di 3 bande (RGB), alcuni set di immagini di tipo "ortofotocarta"  tra quelli disponibili in scarico anzichè essere con sole 3 bande di colore (RGB), o con 1 sola banda di colore (livelli di grigio), sono a 4 bande (RGBI).
Nelle immagini a 4 bande la quarta banda, salvo differente segnalazione riportata nella documentazione annessa, è riferita all'infrarosso e serve per la produzione di immagini in falsi colori, per esempio per gli studi sulla vegetazione.
Si parla in questo caso di immagini RGBI, in cui I = Infrarosso.
Alcuni software di visualizzazione, come ad esempio il visualizzatore di immagini del Sistema Operativo di Windows, riconoscono in automatico la presenza di questa quarta banda e gli assegnano, sempre automaticamente, il significato di "canale alpha", ovvero canale di trasparenza. Si parla in questo caso di immagini RGBA, in cui A = alpha channel.
A causa di questa interpretazione eseguita dal software di visualizzazione, le zone vengono visualizzate con minore intensità di infrarosso, come se fossero più trasparenti.
Per ovviare a questo problema, bisogna modificare le impostazioni del software di visualizzazione configurandolo per ignorare la quarta banda, oppure, se questo non fosse possibile, utilizzando uno dei vari software disponibili anche gratuitamente. Dopodichè è necessario esportare l'immagine in una versione a 3 bande (RGB) stando attenti a non scegliere un formato che degradi la qualità dell'immagine, come il jpeg.